Giornata di formazione in Arte e Neuroscienze

Arte e Neuroscienze

Strumenti e competenze per la nuova comunicazione museale

La giornata di alta formazione in Arte e Neuroscienze promossa dalla Sezione Arte e Ricerca di Lettera i fornisce competenze e strumenti per l’adozione di nuovi modelli strategici da parte delle imprese culturali. Nello specifico, la formazione intende indagare una ridefinizione del marketing e del management attraverso sistemi in grado di integrare queste discipline con le neuroscienze e l’arte.

Il corso è svolto in modalità webinar, diretta streaming interattiva

Le lezioni vengono registrate e rimangono a disposizione degli studenti per tutta la durata del corso

Materie di studio

Il programma della giornata affronta le seguenti tematiche:
  • Le competenze delle neuroscienze per le nuove ricerche sulla comunicazione nel museo.
  • Il nuovo umanesimo neurale.
  • Il processo cognitivo dell’attenzione.
  • La neuroestetica e le neuroscienze applicate.
  • Il neuromarketing, nuovo strumento a disposizione dei manager.
  • Il marketing emozionale.
  • La percezione visiva e gli effetti sul ricordo.
  • Museografia e allestimenti espositivi..
  • Le possibili relazioni con l’opera d’arte.
La giornata di alta formazione in Arte e Neuroscienze sarà inoltre l’occasione per studiare alcune case history d’eccellenza:
  • I progetti di accessibilità nei musei → riflessioni e prospettive per creare percorsi inclusivi per persone con Alzheimer e disabilità intellettive.
  • La mostra “Opere Aperte 01 – I ricordi degli altri”, Museo MuMaT, Vernio (Prato), 2015, dove la memoria e le emozioni divengono veicolo di bellezza ed il museo si propone come luogo in cui differenti codici interpretativi segnano differenti narrazioni del percorso museale.
La giornata si concluderà con un workshop che vedrà l’interazione tra partecipanti e docenti:
  • ideazione e progettazione di un evento emozionale, in grado di combinare contenuti di conoscenza collettiva con esperienze individuali per l’introduzione e lo sviluppo delle neuroscienze nelle pratiche degli allestimenti museali.
  • la percezione dell’arte da diversi punti di vista → il tema del ricordo nell’esperienza percettiva di persone con disabilità.

Obiettivi

Obiettivo della Giornata di Alta Formazione in Arte e Neuroscienze è quello di permettere agli operatori nei Beni Culturali di arricchirsi di nuove conoscenze per costruire progetti protesi verso sistemi interdisciplinari altamente qualificati indirizzati alla cura dell’esperienza emozionale del visitatore d’arte.

A chi si rivolge

La giornata di alta formazione in Arte e Neuroscienze è rivolta a:
  • Laureati e laureandi in Discipline Umanistiche, Beni Culturali, Restauro, Economia, Scienze Sociali, Neuroscienze, Ingegneria Gestionale, Architettura.
  • Professionisti e consulenti interessati a specializzarsi nei settori di riferimento.

Date

3 febbraio 2021

Prossima edizione: 15 maggio 2021

Durata

Seminario: 7 ore

Frequenza

09:30 – 13:30/15:00 – 18:00

Numero programmato partecipanti

20 allievi
Le domande di iscrizione saranno accolte in ordine di arrivo e fino al raggiungimento del numero programmato. Ulteriori richieste di iscrizione verranno prese in considerazione solo in caso di rinunce.

Quote di iscrizione

157€ (IVA inclusa)

Modalità di pagamento

Il pagamento può avvenire tramite:
– bonifico
– carta di credito
– PayPal

Sede

Bologna, via Oberdan 5

Rilascio attestato di partecipazione

Il corpo docente comprende Accademici, Consulenti e Manager in grado di guidare il lavoro in aula e promuovere la valorizzazione dello studio interdisciplinare, per favorire l’acquisizione delle corrette competenze attraverso un’adeguata metodologia didattica.

I relatori della giornata di alta formazione in Arte e Neuroscienze sono:

gallucci

Francesco Gallucci

Vicepresidente, Direttore Scientifico e fondatore di Ainem, Associazione Italiana di Neuromarketing. Insegna Neuromarketing per il Design presso il Politecnico di Milano. Uno dei pionieri in Italia e tra i massimi esperti di Neuromarketing. Ha realizzato fino ad ora oltre 100 progetti di Neuromarketing per le più importanti multinazionali in Italia e all’estero. È autore di numerose pubblicazioni tra cui Neuromarketing (Egea, 2016), Marketing Emozionale e Neuroscienze (Egea, Il Sole 24 Ore, 2015), La strategia della Semplicità (Egea, 2009). È Direttore Scientifico del Laboratorio di Neuroscienze Applicate della Fondazione GTechnology.

Francesco Gallucci

garofalo

Caterina Garofalo

Presidente e Fondatrice di Ainem, Associazione Italiana di Neuromarketing. Esperta e studiosa di marketing emozionale, ha ideato e realizzato oltre 50 eventi emozionali in Italia e all’estero per aziende nazionali e internazionali. È stata docente di marketing delle emozioni presso il Politecnico di Milano e presso alcuni Master italiani, è docente di Neuromarketing presso lo IUSTO (Istituto Universitario Salesiano di Torino), speaker in convegni di marketing e di neuromarketing. Autrice di pubblicazioni e saggi, tra i quali Macro e Micro Eventi per l’autopromozione.

Caterina Garofalo

balzani

Irene Balzani

Coordinatrice e organizzatrice di progetti museali dedicati all'accessibilità. Si occupa di educazione museale, con progetti che indagano possibili modalità tra arte, territorio, comunità. Seminari e corsi specifici le hanno permesso un confronto stimolante con il contesto internazionale: MoMA, Ecole du Louvre, Art Institute of Chicago, Tate Modern of London. E’ tra i fondatori dell’Associazione Momo, che realizza programmi in diverse realtà museali della Toscana, tra cui Opere Aperte, un progetto che unisce artisti contemporanei, educazione e memoria del territorio. Dal 2010 fa parte del Dipartimento Educazione della Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze, dove dal 2012 si occupa anche dell’organizzazione dei convegni internazionali dedicati all’accessibilità in ambito museale.

Irene Balzani

rainone

Laura Rainone

Storica dell’Arte, specialista in Gestione di Musei e Pinacoteche con formazione specifica nei settori della conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico. Già docente di Storia dell’Arte, Estetica, Museologia e Marketing Culturale, attualmente promuove progetti di formazione per la Scuola d’Impresa Lettera i, nella quale è responsabile del Dipartimento Arte e Ricerca e si occupa di management al servizio della cultura. Ha all’attivo presentazioni di mostre e pubblicazione di testi critici sull’arte e gli artisti del panorama contemporaneo.

Laura Rainone

di-vaia

Raffaele Di Vaia

Museografo. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Firenze, dopo aver svolto attività di scenografo e costumista, dal 1995 fa parte dello staff del Centro Pecci Arte Contemporanea di Prato, dove si occupa del coordinamento degli allestimenti espositivi e della gestione della collezione permanente. E’ docente per l’insegnamento di Museografia all’interno dei Master di Conservazione e Restauro e Management degli Eventi Artistici e Culturali presso Palazzo Spinelli a Firenze. Fin dal 1995 porta avanti una ricerca artistica focalizzata sull’indagine analitica e concettuale del disegno, attraverso gli strumenti del disegno stesso, del video, della fotografia e della performance. Ha fondato a Prato, insieme ad altri artisti, lo studio MDT, che è stato inserito dal Ministero della Cultura nella Guida dei Luoghi del Contemporaneo in Italia.

Raffaele Di Vaia

In collaborazione con

Cultura e Innovazione
Centro di formazione iscritto nell’Anagrafe Nazionale dei Centri di Ricerca MIUR

Potrebbero interessarti anche

Lo scenario mondiale del mercato dell’arte all’interno di una prospettiva teorico pratica

Le più innovative strategie di impresa applicate al sistema della cultura

Progettare e gestire l’identità del territorio

Nuove risorse per la tutela, la valorizzazione e la gestione dei beni culturali

Iscriviti al seminario!

Contattaci per info o proposte personalizzate

Hai dubbi o domande riguardo ai nostri corsi?
Vuoi conoscere eventuali promozioni o saperne di più su Lettera i?
Compila il modulo lasciandoci i tuoi recapiti e il tuo messaggio, saremo lieti di risponderti il prima possibile.