Fare Impresa Culturale e Creativa (ICC)

Fare Impresa Culturale e Creativa (ICC)

Partner didattico    Centro di Formazione validato dal MIUR 

Costituire un’Impresa della Cultura è un processo molto delicato che necessita di competenze adeguate. Le tematiche da tener presenti si collegano a specifiche norme dettate dall’Unione Europea e recepite a livello locale.

Congiuntamente alla Riforma che sta interessando gli Enti del Terzo Settore, tra cui l’Industria Culturale e Creativa, gli operatori si trovano a dover aggiornare le proprie attività per potersi proporre in modo competitivo nel Mercato Italiano ed Europeo.

Struttura del corso

  • La cultura e la creatività secondo gli orientamenti dell’Unione Europea e dell’Italia nel periodo di programmazione economica 2021-2027
  • L’Impresa Culturale e Creativa e le integrazioni con le imprese tradizionali: le finalità della collaborazione nel prossimo futuro
  • La valutazione della costituzione di un’Impresa Culturale e Creativa
  • Speciale Riforma del settore non Profit: termini prorogati al 31/10/2020 per l’adeguamento degli statuti al nuovo Codice del Terzo Settore. Agevolazioni civilistiche e fiscali
  • La gestione hi-tech per la nuova Industria Culturale e Creativa. Innovazione e tecnologie sostenibili per le ICC “Technology-driven”: Smart Management, competenze sistemiche di governance.
  • Accesso al credito agevolato per le ICC 
  • Project work: dall’idea imprenditoriale al finanziamento del progetto

Il corso è svolto in modalità webinar, diretta streaming interattiva

Le lezioni vengono registrate e rimangono a disposizione degli studenti per tutta la durata del corso

Obiettivo del corso

In linea con il settore ICC in Europa, già da tempo orientato verso le attività di gestione del patrimonio culturale “Heritage-driven”, il corso permette di acquisire le conoscenze per operare strategicamente nel settore delle Imprese della Cultura ed è finalizzato sia alla costituzione che alla gestione di un Ente Culturale e Creativo di impatto economico-sociale trasversale. Il percorso formativo, pertanto, assicura una preparazione professionale manageriale mirata e innovativa che permette di raccogliere tutte le opportunità offerte dall’Industria della Cultura per utilizzarle in modo preparato e consapevole.

A chi si rivolge

Poiché la proposta formativa specializza la preparazione professionale dei partecipanti nei settori dell’Impresa Culturale, il corso si rivolge a laureati e laureandi in materie economiche, giuridiche, umanistiche e artistiche, a professionisti attivi nel settore dei beni culturali, agli addetti del settore culturale e creativo e a start up dell’Industria Creativa. Inoltre, il corso è rivolto a medie e grandi imprese che hanno interesse ad organizzarsi internamente con personale altamente preparato ai fini della gestione di nuovi progetti aziendali in ambito associativo e culturale.

Sbocchi professionali

Lavoro autonomo, Industria della Cultura, Comuni, Enti Locali, Enti Culturali, APT, GAL, Fondazioni Culturali, Imprese Culturali

Date

Prossime edizioni:
25/03/2021
24/09/2021
11/12/2021
 

Durata

Master Executive di 90 ore

Frequenza

Formula Weekend
venerdì: 09:30 – 13:30 / 14:30 – 17:30
sabato: 09:30 – 13:30

Attestato di partecipazione

  • Lettera i – Attestato di frequenza
  • Artedata – Attestato professionale con Crediti Formativi

Numero programmato partecipanti

25 allievi

Le domande di iscrizione saranno accolte in ordine di arrivo e fino al raggiungimento del numero programmato.
Ulteriori richieste di iscrizione verranno prese in considerazione solo in caso di rinunce.

Quota di partecipazione

970€ (IVA inclusa)
Sono previsti per i nostri iscritti Prestiti d’onore grazie alla convenzione di Lettera i con Sella Personal Credit, con avvio della dilazione dopo sei mesi dall’inizio del corso.
Per questa ed altre modalità rivolgersi a info@letterai.it
 

Sede

Via Oberdan, 5 – Bologna

Il corpo docente comprende Accademici, Consulenti e Manager in grado di guidare il lavoro in aula e promuovere la valorizzazione dello studio interdisciplinare, per favorire l’acquisizione delle corrette competenze attraverso un’adeguata metodologia didattica.

Docenti del corso:

domenico

Domenico Bennardi

Direttore Artedata, è docente di ICT per i Beni Culturali, Restauro Virtuale, Didattica per i Musei, Comunicazione eventi della cultura. E’ esperto conoscitore di Marketing e Crowdfunding nei Beni Culturali. Relatore in importanti convegni, ha insegnato presso l’Università La Sapienza di Roma per il Master “AMP Art Management Psychology, Turismo Culturale al WTC, Workshop Tourism & Culture presso il Macro Testaccio a Roma e Comunicazione, Valorizzazione e Marketing Territoriale e Culturale presso l’Università del Salento. E’ stato tra i fondatori del MUV Matera, il Museo Virtuale della Memoria Collettiva di Matera, ed è autore, tra gli altri testi pubblicati, di “Il Restauro tra ideologia e metodologia”, scritto con il Prof. Rocco Furferi dell’Università di Firenze.

Domenico Bennardi

stefania-bruno

Stefania Bruno

Laurea in Economia e Commercio all'Università degli Studi di Salerno.

Commercialista, ha conseguito l'MBA all'Università di Bologna e si è specializzata in Diritto Tributario con il Master A. Berliri presso la Scuola Europea di Alti Studi Tributari dell'Università di Bologna per giudici e professionisti tributari.

Segue l'area della formazione imprenditoriale e promuove con attenzione il marketing e la comunicazione d'impresa.

Stefania Bruno

coboianchi

Roberto Cobianchi

Roberto Cobianchi è docente di Media Digitali al corso Magistrale in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale dell'Università di Bologna e presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Bologna, indirizzo Marketing.

Esperto di media digitali, tiene corsi in aziende su content marketing, web writing e digital media, ed è consulente aziendale sull’utilizzo delle tecnologie emergenti e modelli organizzativi di rete per innovare la gestione dei processi organizzativi, la comunicazione interna, la presenza online e il collegamento con clienti e prospect.

È Foresight Practitioner, certificato dall'Institute for the Future di Palo Alto, e facilitatore LEGO© SERIOUS PLAY©, certificato dall'Association of Master Trainers.

Roberto Cobianchi

omino

Gennaro D'Amore

Wealth Manager Advisor, con oltre 30 anni di esperienza nel settore finanziario, esperto di strumenti e mercati finanziari, investimenti socialmente sostenibili, welfare, gestioni patrimoniali, prodotti assicurativi, gestione della liquidità aziendale, passaggio generazionale. Ha lavorato presso le principali istituzioni finanziarie italiane ed estere quali Gemina, BNL, INA Assicurazioni, Deutsche Asset Management, UBS. È stato organizzatore e relatore in diversi convegni e seminari aventi ad oggetto tematiche finanziarie e previdenziali.  Ha una laurea in scienza e tecnologia della comunicazione con tesi sulla previdenza complementare, oltre a diversi attestati e certificazioni tra cui il Certified Wealth Management Advisor CWMA rilasciato dalla Swiss Association for Quality (SAQ).

Gennaro D'Amore

danesi

Sandro Danesi

Economista. Dottore di Ricerca in Politica Economica all'Università Cattolica del Sacro Cuore.
Si occupa di Consulenza di Direzione per le imprese con particolare attenzione agli aspetti economici e finanziari e per gli enti pubblici quanto agli investimenti nelle opere pubbliche e alla valorizzazione e promozione del territorio.
Collabora con il Laboratorio di Economia Locale di Piacenza della Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore nell'attività di ricerca di Economia Applicata (SECS P-06) e Politica Economica (SECS P-02), con il Laboratorio Cultural Heritage Management Lab del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e del corpo docente nell'ambito del Master di II Livello in “Documentazione e Gestione dei Beni Culturali” e del Seminario Tematico "L'architettura che conta".

Sandro Danesi

Concetta-Grasso

Concetta Grasso

Il suo percorso professionale inizia con la George S. May International spa, Società di organizzazione aziendale di Milano, dove ha sviluppato e perfezionato tecniche di analisi aziendale. Responsabile amministrativa in diverse aziende commerciali, ha successivamente intrapreso la libera professione come dottore commercialista. Molti sono stati i giovani tirocinanti formati sotto il suo coordinamento. Ha messo a frutto le esperienze organizzative acquisite aiutando diverse imprese a ristrutturare la loro fisionomia aziendale. Specializzata in Business Etiquette, si occupa anche della formazione di coloro che intendono intraprendere una carriera attenta alla cultura dell’educazione, alla cura delle relazioni e alla cura del proprio aspetto professionale attraverso il bon ton.

Concetta Grasso

greggi

Marco Greggi

Professore ordinario di Diritto Tributario presso l'Università di Ferrara e Avvocato in Forlì-Cesena.
Autore di tre monografie e numerosi articoli, è membro dell'Ufficio del massimario della Commissione Tributaria Regionale dell'Emilia Romagna (curatore delle ultime tre pubblicazioni ufficiali del massimario).
È stato professore in visita in diversi atenei in Europa, Brasile, Australia, Israele, Cina, Kazakistan e Iran.
Ha conseguito diversi finanziamenti per i suoi progetti di ricerca recentemente sia da Agenzie europee (Erasmus Mundus ed Erasmus+) che dall'Israel Research Institute e dalla Regione Emilia Romagna.

Marco Greggi

Potrebbero interessarti anche

Dall’analisi e valutazione
del progetto imprenditoriale
alla sua realizzazione

Creare e gestire
un nuovo prodotto turistico

Leadership,
Innovazione,
Successo

per imprese, start-up, professionisti
ai tempi del Covid-19

Iscriviti al corso!

Contattaci per info o proposte personalizzate

Hai dubbi o domande riguardo ai nostri corsi?
Vuoi conoscere eventuali promozioni o saperne di più su Lettera i?
Compila il modulo lasciandoci i tuoi recapiti e il tuo messaggio, saremo lieti di risponderti il prima possibile.