Lettera i > Formazione > Corsi di formazione per i Beni Culturali > Master Management del patrimonio culturale

Master – Competenze e strumenti per la valorizzazione, la gestione e la promozione dei beni culturali

ISCRIVITI

Sede di Lettera i (Bologna)
Prossima edizione:
11 gennaio 2023
Modalità di frequenza:
il corso è svolto in presenza

Sede Fondazione Alario (Salerno)
Prossima edizione:
14 ottobre 2022
Modalità di frequenza:
il corso è svolto in presenza

10 allievi

Il Master si sviluppa attraverso 2 fasi:

600 ore di formazione d’aula
6 mesi di Stage Formativo

Titolo conseguito
Master Certificate

CONTATTACI

Il Master in Management del Patrimonio Culturale permette di apprendere conoscenze specialistiche – storico-artistiche, didattiche, scientifiche, tecniche, amministrative e pratiche – sui Beni Culturali.

 Il percorso formativo garantisce l’acquisizione di autorevoli capacità operative, finalizzate a progettare e guidare tutte quelle attività inerenti alla tutela e alla valorizzazione da una parte e alla gestione e alla promozione dall’altra del patrimonio culturale, nello specifico di musei, chiese, parchi archeologici, esposizioni permanenti e temporanee, eventi culturali, itinerari turistico-culturali. Inoltre, dota delle competenze necessarie per approntare misure strumentali innovative, sia dal punto di vista tecnologico sia relativamente ai linguaggi artistici contemporanei, atte anche a promuovere eventi educativi e didattici e ad allestire ed affrontare ogni tipo di mostra.

Il Master favorisce la capacità di reperire le risorse finanziarie che assicurino la realizzazione dei processi finalizzati a sostenere i valori della cultura e gli attori coinvolti e identificare le modalità comunicative e promozionali ad essi connessi per il raggiungimento degli obiettivi.

  • Politiche economiche e management per i beni culturali
    Mappe e profili delle istituzioni nazionali e relazioni tra arte e territorio
    Il Manager dei Beni Culturali: il ruolo e le potenzialità della professione
    Il management del settore: aspetti gestionali e operativi
  • Disciplina giuridica del settore
    La circolazione dei Beni Culturali: la normativa italiana ed i nuovi orientamenti
    I partenariati tra soggetti pubblici e privati
    Gli accordi di sponsorizzazione
  • Marketing culturale
    Strumenti e tecniche operative applicati alla cultura
    Il contesto operativo
    Strategie di branding
  • Salvaguardia del patrimonio culturale
    Il rischio sismico e le analisi delle strutture predisposte alla conservazione delle opere d'arte
    Le normative locali, nazionali ed europee per la tutela dei beni culturali
  • Conservazione dei beni culturali
    I depositi delle opere d’arte
    I depositi dei beni librari e archivistici
  • Fundraising e Crowdfunding per la Cultura
    Nozioni e strumenti tecnici
    Esempi e pratiche per avviare campagne professionali
  • Educazione museale
    I termini di designazione della disciplina e il loro significato
    Approcci metodologici e didattici e loro possibili applicazioni
    I progetti per le scuole, per le famiglie, gli adulti
  • Museografia e museotecnica
    Pratiche di progettazione, organizzazione e gestione delle mostre
    Analisi e studio di soluzioni espositive
    La creazione di una mostra e le tecniche pratiche per la progettazione con software per la modellazione in 3D
  • Organizzazione eventi, comunicazione e promozione
    Differenze e costanti tra eventi dal vivo ed eventi on line
    Tecniche del racconto dal vivo e del racconto on line
    Canali di distribuzione
  • Nuove tecnologie
    Le ampliate possibilità del digitale
    I linguaggi artistici contemporanei
    L’innovazione tecnologica: pratiche e progetti
  • Laboratorio di didattica per l’arte

 

Le lezioni avranno un approccio attivo con esercitazioni pratiche
La sezione d’aula si completerà attraverso una prova finale, che consiste nell’elaborazione da parte di ogni studente di una proposta programmatica, la costruzione cioè di un progetto, dalla sua ideazione alla messa in pratica, che coinvolga tutte le discipline del master
Sono previste visite tecniche presso Musei, Mostre, Enti pubblici e privati, imprese di settore.

Lavorare nel settore del patrimonio culturale vuol dire avere la capacità di integrare differenti saperi; pertanto, il corso mira allo sviluppo di competenze trasversali di alto livello.

La figura uscente dal Master in Management del Patrimonio Culturale sarà in grado di operare autorevolmente in tutti quei contesti relativi alla salvaguardia e alla gestione dei Beni Culturali; potrà agire attivamente all’interno di un largo campo d’azione professionale, che comprende istituzioni pubbliche e private, e sarà in grado di sviluppare il proprio lavoro di concerto con operatori di ambiti strettamente correlati al suo.

Il Master in Management del Patrimonio Culturale è rivolto sia a professionisti – dipendenti di istituzioni culturali oppure operatori di settore – sia a neolaureati che desiderano una formazione specialistica sulla gestione, la valorizzazione e la promozione di pregevoli progetti culturali.

Requisiti di accesso: laurea in ambito storico-artistico, architettonico, economico, giuridico, archeologico, titolo di studio estero equipollente.
Il Master è aperto anche a coloro che provengono da scuole di restauro.

Sbocchi professionali:
La professionalità delineata dal Master in Management del Patrimonio Culturale avrà conseguito una formazione specialistica e pratica per potersi inserire compiutamente presso Istituzioni, Enti culturali pubblici o privati, Musei, Fondazioni, Associazioni, Teatri, Biblioteche, Archivi. Festival, Biennali, Rassegne espositive, 

Irene Balzani- Educazione museale
Lorenzo Sciadini – Marketing Culturale
Sandro Danesi - Economia e Gestione di impresa
Raffaele Di Vaia - Museografia
Giosi D'Amore - Laboratori di didattica per l'Arte
Marco Greggi -
Fisco e Arte
Mario Pagano
- Costruzione e Comunicazione Eventi per la Cultura
Laura Rainone - Museologia e Conservazione dei Beni Culturali

L'ammissione al corso avviene attraverso:

  • fase di selezione
  • colloquio motivazionale e conoscitivo
  • valutazione dell'esperienza formativa e/o professionale

 

Regolamento Didattico >

Attestazione finale e svolgimento tirocini > 

 

Metodi di pagamento:

Lettera i ha stipulato una convenzione con Banca Sella e partnership con Enti di Formazione Accreditati. Grazie agli accordi esistenti sono messe a disposizione dei corsisti:

  • agevolazioni e borse di studio
  • formule di pagamento mensili rateizzate
  • dilazioni con partenza prima rata a 6 mesi
  • accesso a Fondi Interprofessionali per la formazione aziendale

Iscriviti al corso

Questo modulo permette di richiedere l’ammissione al corso selezionato.
Non è vincolante e decade automaticamente se non segue entro 7 giorni il perfezionamento con l’iscrizione.
Il candidato deve compilare i campi obbligatori.
Lettera i provvederà a segnalare tempestivamente l’idoneità della candidatura al fine di procedere all’iscrizione.























    WordPress Cookie Plugin by Real Cookie Banner